B2B Link Building con Semalt: il Santo Graal del SEO

La maggior parte delle persone inizia la ricerca su Internet tramite il motore di ricerca, anche nel B2B. Un ranking di pagina 1, quindi, ha la massima priorità. Ma come ? I collegamenti sembrano essere la chiave qui. Il link building è un buon modo per ottenere questi link, che sono così importanti per la SEO.

Ma cos'è e funziona nel B2B? In questo articolo scoprirai quale importanza hanno i link per la SEO, come riesci a creare backlink e perché questo può avere così tanto successo. D'altra parte, se sei nuovo nel SEO, non devi preoccuparti. Il servizio professionale di Semalt è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.

Cos'è il link building?

Link building o la generazione di backlink significa ottenere quanti più link possibili da siti esterni (ad es. Altre società, blog, media, ecc.) Al tuo sito web.

L'obiettivo è un migliore posizionamento su Google. Perché molti link pertinenti al sito web mostrano al motore di ricerca che il contenuto è buono e interessante per gli utenti.

Molti buoni backlink portano anche a una maggiore autorità su una pagina web. Ciò aumenta attraverso i collegamenti esterni, per così dire nella reputazione di Google. Il link building può essere chiamato marketing di raccomandazione digitale in questo senso.

Un altro obiettivo è sviluppare nuove sorgenti di traffico oltre alla tua newsletter o Google. I collegamenti dai media al tuo sito sono predestinati per questo, perché i siti web dei media stessi generano molto traffico, collegandoti ottieni qualcosa da esso.

Anche il link building B2B è un investimento utile. Anche se devi pensare in categorie diverse rispetto a B2C. L'obiettivo qui dovrebbe essere backlink di alta qualità che si adattino tematicamente al tuo sito web.

I collegamenti esterni, ovvero i riferimenti da un altro dominio al proprio, differiscono dai collegamenti interni, ovvero i collegamenti impostati all'interno del dominio. Abbiamo descritto tutto su questo oggetto sul nostro blog che vi invito a scoprire.

Questo è il motivo per cui i backlink possono essere pericolosi

In passato, questo è stato ampiamente sfruttato dai SEO di tutto il mondo. Sono stati effettuati lo scambio di link (collegamento reciproco di diversi siti web) e l'acquisto di link. (I siti web sono stati creati solo per collegarsi ad altri che, a loro volta, li pagavano.)

Perché quando si parla di backlink, in quel periodo, contava la quantità piuttosto che la qualità. Più link rimandavano a un sito web, maggiore era il suo aumento su Google. I backlink erano il fattore di ranking più importante.

Google ha presto messo fine a questi giochi e ha acquistato la copertura. Con l'aggiornamento Penguin (un cambiamento nell'algoritmo di Google), i collegamenti dubbi e inaffidabili, ad esempio collegamenti acquistabili o collegamenti in blocco, sono stati improvvisamente valutati negativamente.

I SEO spesso parlano di "cattivo vicinato" qui. La conseguenza dell'aggiornamento: i posti in classifica sono stati parzialmente riassegnati. I precedenti occupanti dei primi risultati di ricerca hanno perso in maniera massiccia se avessero generato la pole position tramite backlink non puliti.

Oggi gli algoritmi dei motori di ricerca sono così intelligenti che è evidente se un sito web riceve backlink dal "cattivo vicinato". È quindi consigliabile ripulire i link sulla tua pagina perché anche se non hai generato proattivamente backlink negativi, questi a volte compaiono.

La quantità invece della qualità è sicuramente un ricordo del passato nel settore dei backlink, un vantaggio per la creazione di link B2B

A questo punto, sconsigliamo vivamente accordi di collegamento dubbi. Perché se Google ti punisce, sarà fatale per i risultati del tuo posizionamento. Ricostruirli è noioso, richiede tempo e denaro.

Tuttavia, i backlink sono ancora estremamente rilevanti per le classifiche e l'autorità della pagina, ovvero l'autorità o il valore che Google assegna al tuo sito web. (Wikipedia, BBC o Spiegel.de, ad esempio, hanno un livello di autorità estremamente elevato.)

Ovviamente, il sito web della tua azienda di solito beneficia di un numero significativamente inferiore di backlink e di solito ha anche meno autorità. Tuttavia, questo è nella natura delle cose. Gli argomenti B2B interessano meno a meno persone rispetto, ad esempio, a un negozio online di scarpe.

Tuttavia, ciò non dovrebbe impedirti di investire nella creazione di link B2B, perché le parole chiave per le quali desideri classificarti di solito non sono così competitive. Con buoni backlink, è più facile per un sito Web distinguersi dalla concorrenza su Google e posizionarsi meglio.

I backlink da pagine con elevata autorità sono ovviamente più preziosi per il tuo sito rispetto a quelli da pagine web sconosciute. Al contrario, anche i collegamenti da siti Web noti e affidabili aumentano la propria autorità.

Presumibilmente, i backlink non sono più così importanti per il ranking

L'aggiornamento di Penguin ha avuto un'altra presunta conseguenza: Google ha annunciato che avrebbe declassato il valore dei backlink nella classifica. I backlink non dovrebbero quindi più avere la stessa influenza su un buon posizionamento come un'adeguata ottimizzazione della pagina.

Ma uno studio condotto da Ahrefs ha portato, nonostante dichiarazioni contrarie di Google, a un risultato diverso: lo studio chiarisce che i backlink hanno un'influenza significativamente maggiore sul ranking per le diverse parole chiave rispetto ai fattori on-page.

I backlink decidono chi arriva alla pagina 1. Un buon contenuto decide chi rimane alla pagina 1!

I backlink non sempre aiutano.

Tuttavia, quanto segue è vero: per un sito web che ha già numerosi buoni backlink e quindi ha già molta fiducia e autorità da parte di Google, i backlink non sono il Santo Graal. Questi siti Web devono quindi concentrarsi ancora di più su contenuti eccezionalmente validi e unici e su un'esperienza utente eccellente.

Perché in questo contesto, puoi immaginare link SEO di alta qualità simili a buone recensioni di un prodotto su un negozio online: con diverse migliaia di recensioni positive, un'altra buona recessione non è così decisiva per la percezione del potenziale acquirente. Tuttavia, se il prodotto ha solo 15 recensioni, 4 delle quali sono anche piuttosto mediocri, un'altra encomiabile recessione può cambiare la percezione del cliente.

Quali tipi di backlink esistono?

Non tutti i collegamenti sono creati uguali. Fa differenza a quale URL del tuo dominio è collegato, cioè se una pagina esterna fa riferimento alla tua home page o a un post di notizie. L'autorità della pagina gioca un ruolo e anche i collegamenti differiscono tecnicamente.

Quali collegamenti portano cosa?

In poche parole: tutti i link che fanno riferimento alla tua pagina web da un sito esterno affidabile sono importanti. Tuttavia, ci sono differenze in tale importanza.

Origine: Maggiore è l'autorità della pagina che si collega alla tua pagina, maggiore è l'influenza del collegamento sul posizionamento. Viceversa, vale anche quanto segue: più (buoni) backlink riceve una pagina, maggiore è la sua autorità.

Posizionamento e target: È importante anche dove il tuo sito web o post è collegato alla pagina esterna. Un post di un blog su una sottopagina non è prezioso come un provider di collegamento come la pagina iniziale. Svolge anche un ruolo nella presenza di un collegamento alla home page o a una sottopagina.

Non seguire: "Non seguire i link" significa che non sono seguiti da Google e quindi non classificati. Wikipedia, ad esempio, imposta sempre NoFollows, perché la piattaforma ha un'enorme autorità, anche se praticamente chiunque può postare lì. Se Wikipedia avesse link "segui", sarebbero stati pubblicati enormi contributi per inserire più link possibili lì.

Tuttavia, quando si tratta di No Follow in particolare, gli spiriti SEO sono divisi. Non è stato dimostrato che i link NoFollow non influenzino il ranking.

Posizionamento: Se vuoi superare in astuzia Google e creare una pagina in cui inserire innumerevoli link al tuo sito web, purtroppo non otterrai nulla. Sottolineo ancora una volta che l'algoritmo di Google vede quasi sempre attraverso quando viene rapito. Per favore non mettere a repentaglio le tue classifiche esistenti.

È simile ai backlink. Se una pagina ha già molto, i link SEO aggiuntivi non sono più così decisivi per il ranking. Tuttavia, se un sito web ha pochissimi backlink correlati da siti affidabili, un altro può essere decisivo per il posizionamento del sito collegato.

Costruzione di link B2B: come generare backlink?

Prima di tutto, la pietra angolare dei backlink è un buon content marketing. Se disponi di contenuti di alto valore e argomenti specifici del gruppo target, nel tempo otterrai alcuni backlink. Soprattutto se il contenuto è molto complesso (studi, casi di studio, infografiche, ecc.) O nuovo (un'illuminazione completamente nuova e insolita di un argomento), è molto probabile che altri blog facciano riferimento ai tuoi post.
Ma non voglio ingannarti. Nella stragrande maggioranza dei casi, questo non è sufficiente. I nostri esperti SEO hanno selezionato 6 suggerimenti su come spingere la creazione di link B2B.

6 suggerimenti per i backlink nel B2B

1. Messaggi degli ospiti

I post degli ospiti sono un modo per ottenere più backlink. Pubblicali su blog tematicamente appropriati. I contributi degli ospiti sono utili, ma sono complessi e richiedono un lavoro preliminare.

Se desideri ospitare un blog in modo proattivo, dovresti fare quanto segue: Cerca blog tematicamente appropriati che sono simili al tuo stile di scrittura, al tuo argomento e al tuo approccio al lettore e hanno anche un'utilità simile per il lettore come il tuo blog.

Puoi blog ospite anche senza il tuo blog aziendale. Ad esempio, offri white paper o case study per la pubblicazione. Tieni a mente due punti:
  • Il contenuto del blog degli ospiti deve corrispondere in modo ottimale ai tuoi argomenti. Perché oltre ai backlink, puoi anche generare traffico lì. Ma questo ti porterà qualcosa a lungo termine solo se è anche il tuo gruppo target che puoi raggiungere lì.
  • Nessun contenuto duplicato: anche questo è un fattore punito da Google per prevenire il furto di contenuti. Se pubblichi post su altri blog, assicurati che i testi siano diversi da quelli della tua pagina web.

2. Contenuti di qualità: infografiche, video e studi

Maggiore è la qualità e la complessità del contenuto, più è probabile che altri professionisti del marketing riprenderanno il contenuto creato. Soprattutto quando scrivi un blog, puoi offrire in modo proattivo i tuoi contenuti.

Hai creato una grafica significativa o generato il tuo studio utilizzando ricerche di mercato? Allora non aspettare che i tuoi contenuti diventino virali da soli. Perché, sfortunatamente, ciò accade nei casi più rari.

È meglio seminare attivamente i contenuti e offrire i risultati ad altri blogger, media e aziende per un uso gratuito. Il prezzo per questo è un backlink, di solito da un ambiente adatto e di alta qualità.

Per te, questo non significa solo un boost di Google ma anche, se necessario, traffico su misura dal posto giusto, un fattore da non trascurare nella link building B2B.

Presta attenzione all'estetica. Il contenuto deve essere preparato con una grafica di alta qualità, solo allora sarà utilizzato da altre aziende.

3. Costruzione di collegamenti interrotti

Un'opzione leggermente più intensa e tecnica è passare ai collegamenti interrotti. Qui vai alla ricerca di collegamenti interrotti nell'ambiente di contenuto appropriato e quindi offri il tuo contenuto (funzionante) invece dei messaggi di errore.

Ce ne sono più che sufficienti, poiché numerosi collegamenti scompaiono dal Web nel tempo. Succede anche che i post più vecchi sui siti web si riferiscano a contenuti che non esistono più. Se offri post di lavoro in questo caso, questo presenta i seguenti vantaggi per l'utente dei link interrotti:
  • Le classifiche non sono in pericolo: troppi link interrotti su un dominio spesso portano a una perdita di posizionamento, in quanto non è un buon segnale per Google.
  • L'utente può scambiare facilmente e rapidamente questo collegamento utilizzando il tuo.
Ovviamente è essenziale che i tuoi contenuti si adattino anche al contesto. Se è disponibile un sito web particolarmente adatto o il contenuto di un autore specializzato, puoi anche creare contenuti, in particolare per questo backlink. Non è affatto vano, perché in ogni caso creerai buoni contenuti.

Puoi anche usare Strumenti SEO ad esempio AutoSEO, FullSEO, e Ahrefs per trovare tutte le altre pagine che rimandano allo stesso errore 404.

4. Commento

I buoni commenti sono importanti. Non dovresti sporcarti e non si tratta principalmente del link che puoi postare tu stesso nel commento, ma di farti conoscere meglio e costruire un buon rapporto con altri autori.

Quando si tratta di argomenti B2B, spesso ci sono solo una manciata di autori predominanti. Oltre a buoni contenuti, il networking e la consapevolezza sono importanti. Questo rende più facile essere collegato a te stesso in seguito.

5. Interviste

Le interviste sono un ottimo modo per acquisire autorità. Non si tratta solo dell'autorità di dominio, ma anche dell'autorità del marchio e dell'autore. Attraverso interviste professionali, ti affermerai come esperto e beneficerai di un backlink positivo.

La leadership di pensiero è la parola magica per la credibilità professionale. Lascia parlare gli esperti della tua azienda e conduci interviste utili e interessanti.

Anche i casi di studio funzionano secondo questo schema. Se un venditore ti chiede una dichiarazione o un case study completo, rispondi di sì. Hai la possibilità di generare una nuova piattaforma per i tuoi argomenti e sarai collegato.

6. Menzione esperti

Mano sul cuore, a tutti noi piace essere ritratti come esperti nella nostra materia. Così sono gli esperti nel tuo campo. Nel settore B2B e industriale, ad esempio, si tratta di professori, relatori, amministratori delegati, consulenti di direzione o clienti. Chiedete a questi esperti di fare una dichiarazione su un argomento specifico e quindi di creare dei contenuti per esso.

Menziona il tuo esperto e la sua dichiarazione in questo contenuto e poi rendilo consapevole che lo stai presentando nel tuo articolo o pubblicazione specialistica. Tuttavia, non creare un collegamento alla home page del rispettivo specialista, ma al suo profilo LinkedIn o XING. Quindi puoi chiedergli di collegare questo contenuto al sito Web della sua azienda, ad esempio nelle notizie o nel suo post sul blog.

Conclusione

Data l'importanza della creazione di link B2B, speriamo di aver contribuito a creare una strategia per promuovere il tuo sito o marchio. Tuttavia, vorremmo ricordarti l'importanza di condurre correttamente le tue campagne SEO per ottenere risultati utili e benefici per il tuo sito.

Ecco perchè Il servizio professionale di Semalt offre tutte le alternative di cui hai bisogno per promuovere il tuo marchio e SEO per portare il tuo sito in cima ai risultati di ricerca.

Soprattutto, ti invitiamo ad analizzare il tuo sito gratuitamente grazie al nostro strumento di analisi gratuito che ti permette di avere un'idea precisa dello stato attuale del tuo sito.


send email